L'eterna malattia
La maladie d'amour (italien)


E tua é l'eterna malattia
Ti sembra non ci sia
e poli ti prende ad ogni età
e va e va e tanto amore da
ma porta via con sé
lungo il suo vioggio
un po di té

Ti sorprendre da sola
sopra i banchi di scuola
come un fulmine
che non sa colpire a te
va nel vento un profumo
che non scorda nessuno
sempre giovane sel
finché malato sei

Ti ritrovi a cantare
poi stai male d'amore
ma la donna lo sa
che dà felicita
Svegli fino al mattino
cosi stare vicino
per soffrire di piu
se poi guarisci tu

Ti ritrovi a cantare
l'eterna mallatia ti sembra....


(Jacques Revaux/Michel Sardou et Yves Dessca)